Bucarest in un Weekend

Abbiamo assaggiato a fine ottobre Bucarest, città sorprendente e tutta da scoprire. Ho trovato questa estate i biglietti super scontati (8€ a tratta a persona) e non ho potuto lasciarmi sfuggire l’occasione. L’autunno a Bucarest è davvero magia! Cercherò di essere breve e racconterò anche con alcune foto i nostri due giorni nella capitale Rumena. Con il taxi ci spostiamo dall’aeroporto alla reception dell’appartamento per lasciare i bagagli. (Spesa circa 15€). Dedichiamo l’intera giornata al cuore della città.

dsc_0020

Iniziamo con Lipscani, zona generalmente considerata centro storico e ricca di locali dove mangiare, bere e chiacchierare. La città è quasi deserta. Siamo partiti da casa attrezzati solo con tanta voglia di passeggiare e quello che vediamo è davvero magico. Bucarest è definita la “Piccola Parigi” non so ancora com’è Parigi ma questa piccola copia mi piace. Leonardo va a caccia di piccioni e sembra tranquillo per ora. Non è ancora ora di pranzo e i locali iniziano ad allestire…

Io non sono un’esperta d’arte e quindi non ci capisco nulla, mi piace quello che incontriamo lungo il cammino e fotografo praticamente tutto!!

DSC_0076.JPG
MONASTERO ANTIM

L’attenzione si sposta in direzione del Palazzo del Parlamento dove sappiamo già che non dsc_0114entreremo perchè il nanetto potrebbe stufarsi. La passeggiata per la città è piacevole e comoda col passeggino, da mangiare ce n’è per tutti i gusti e le tasche, costa in linea di massima pochissimo. Ordiniamo carne in un bistrò e subito dopo ci imbattiamo in una vetrina carica di dolci…facciamo scorta e continuiamo a camminare. Attraversiamo un grande parco (con innumerevoli piccioni e cornacchie) e raggiungiamo la strada principale abbondantemente trafficata. Iniziamo ad intravedere la nostra meta.. Immensa e mastodontica. Il Palazzo del Parlamento, una volta conosciuto anche come Casa del Popolo è una costruzione moderna, i lavori sono iniziati nel 1984 ed è la seconda costruzione al mondo del suo genere per superficie. Per costruirlo è stato raso al suolo un quartiere intero migliaia di edifici e decine di chiese.

1dsc_0147

Palazzo del Parlamento

Proprio di fronte a questa magnificenza passa l’autobus cittadino hop on hop off (circa 6dsc_0163 euro a testa e i bimbi non pagano) e noi lo prendiamo al volo! L’audioguida non funziona ma la mappa è fatta molto bene e in pochissimo tempo facciamo il giro della città; i piedi riposano, Lenny è felicissimo e noi ci godiamo la città.  Le distanze tra una fermata e l’altra e tra un luogo di interesse ed un altro sono notevoli quindi preferiamo restare su e scendere in linea d’aria nei pressi dell’albergo.

dsc_0190
Arco di Trionfo

3dsc_0147
Andiamo a portare i bagagli al nostro appartamento (li avevamo lasciati all’arrivo in reception). Ritorniamo in strada e sempre a passeggio tra le strade di questa meravigliosa città ci imbattiamo in tantissime strutture, case, costruzioni, scuole e di tutto e di più. Troviamo anche dei manifestanti che sventolano bandiere a più non posso.

dsc_0270

dsc_0276

Al secondo e ultimo giorno ci incamminiamo ancora verso il centro della città..la nebbia è spettacolare (e allo stesso tempo fastidiosa). Andiamo in cerca di una patisserie e di un market per fare colazione.

1DSC_01473.JPG
L’atmosfera è assolutamente autunnale e per fortuna non fa minimamente freddo. Ci muoviamo verso la Cattedrale dei Santi Costantino ed Elena..scoprendo che non sappiamo per quale evento, o forse è sempre così, pullula di fedeli. Il Patriarca si può vedere anche dal super schermo posto in cima alla collinetta dove a fatica siamo arrivati anche noi.

Riprendiamo anche oggi l’autobus a due piani con lo stesso biglietto (dura 24h) per raggiungere l’ingresso del Parco Herăstrău. Cerchiamo un bel parco giochi per il piccolo di casa e una volta trovato facciamo fatica a portarlo via. E’ grandissimo, pieno zeppo di giochi e collocato in un parco fantastico; oltretutto è autunno e con i suoi colori mi fa girare la testa!! Ci passiamo un’oretta, prima di incamminarci verso il laghetto.  dsc_0447

Seguendo una mappa e google, ci dirigiamo passeggiando tra le foglie al ponticello ed al laghetto. Uno spettacolo davvero. Ovunque c’è gente che gira a piedi o in bicicletta, bancarelle con qualsiasi leccornia, pannocchie, gulash e bistecche ai ferri.

DSC_0453.JPG

dsc_0465

dsc_0477

2dsc_0147ss

Lungo la strada ci facciamo catturare dai profumi delle braci e siccome piove a dirotto ne approfittiamo per mangiare ad un tavolino al riparo direttamente sul viale principale del parco sperando che spiova…ed infatti dopo pranzo il tempo è decisamente migliorato. Lasciamo il parco Herăstrău per andare a far visita al Museo del Villaggio sperando possa piacere a Lenny! Alèèè.. Ci abbiamo azzeccato, lo adora! Ci ha detto di essere un esploratore e con una finta cartina in mano fa da capofila a zonzo per il parco. Spettacolare!

E con questo villaggio che ti riporta indietro nel tempo, attraverso gli spazi e i luoghi dove viveva chissà chi, lasciamo Bucarest.. Un weekend davvero splendido, mi ha fatto innamorare ancora di più dell’autunno e dei suoi colori singolari. Ci siamo divertiti, stancati e Lenny è stato ancora una volta un viaggiatore modello!
In serata ci aspetta una cenetta in un ristorante locale, pasto ottimo e atmosfera particolare. Il nostro aereo partirà domattina molto presto…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...