USA 2016 on the road: le tappe

Con tantissima nostalgia e la voglia di ritornarci voglio condividere l’itinerario del nostro primo viaggio on the road negli Stati Uniti. 7 maggio – 21 maggio, volo Emirates.

mappausa2016

L’arrivo e la ripartenza li abbiamo fatti entrambi da New York; la scelta di NY è stata semplice.. prezzo modico per il volo e punto perfetto per fare un giro in tondo. Così abbiamo trascorso i nostri giorni nel nostro primo ON THE ROAD AMERICANO.

1° giorno : Arriviamo in serata all’aeroporto JFK; scegliamo di prendere il taxi che applica la tariffa unica (80$ più la mancia). Viaggio attraverso le vie super affollate di Brooklyn, è sabato sera e la città illuminata è uno spettacolo. Decidiamo di andare a dormire perchè siamo davvero stanchi e poi il jet lag è favorevole…è sera a New York.

2° giorno: Piove. Usciamo quasi all’alba visto che siamo svegli dalle tre. Nonostante ciò il nostro programma per la giornata va rispettato ed è questo. Visita all’Intrepid Air Space Museum, passeggio per la città verso il New York Fire Museum. Percorriamo successivamente Little Italy e Chinatown dove visitiamo il Mahayana Temple. Ci dirigiamo al Financial District e poi Wall Street, Trinity Church e Bowling Green. Stasera si torna in hotel (a Chinatown) e nanna.

3° giorno: Inizia una meravigliosa giornata e arriviamo a Union Square, Flatiron Building e Madison Square Park. Poi saliamo sull’immenso Empire State Building (leggi l’articolo qui). Pausa pranzo e poi diretti a Time Square percorrendo la 5th Avenue. Visitiamo l’ M&M’s World (leggi l’articolo qui) e ci dirigiamo verso Rockfeller Center per fare visita al Top Of The Rock e ammirare lo skyline (restando senza parole!!). Facendo ritorno all’albergo passiamo per la St Patrick’s Cathedral e Grand Central Terminal e prendiamo qualcosa da mangiare in hotel. A sera inoltrata dopo un pò di relax, ci dirigiamo all’Empire per l’ingresso in notturna per ammirare lo skyline (compreso nel biglietto). Rientriamo verso l’una.

4° giorno: Partenza di buon mattino per andare al ponte di Brooklyn che raggiungiamo a piedi dall’hotel attraversando Chinatown e la loro vita di tutti i giorni. Prendiamo la metro per raggiungere il Pier dove ci aspetta la nave per la crociera sull’Hudson da cui vedremo la Statua della Libertà. (Purtroppo non siamo riusciti a trovare posto per visitarla già erano esauriti i posti a gennaio). La crociera comunque merita davvero.. Si vede Manhattan ed il New Jersey e si passa sotto ai ponti di New York..una favola. Pomeriggio a Central Park per una lunga e indimenticabile passeggiata. Serata in hotel stanchissimi..

5° giorno: Ultima giornata nella Grande Mela e si comincia da Bryant Park, poi si va alla Pubblic Library per completare la mattinata al museo di Storia naturale. Pranziamo e completiamo la visita al museo. Ancora due passi al Central Park e a passeggio tra le vie della magica New York. Torniamo in hotel dove prepariamo i bagagli e ci prepariamo alla serata in Time Square. Visitiamo oltre quest’ultima anche il Madison Square Garden.

6° giorno: Mattinata a Brooklyn, giretto al Dumbo (leggi l’articolo qui) e con i mezzi raggiungiamo Financial District per il noleggio dell’auto. Dopo il disbrigo delle pratiche partiamo diretti a Philadelphia. Il viaggio è piuttosto lento ma piacevole. Soste lungo la strada per le necessità e la fame e arrivo nel pomeriggio nel motel a Philadelphia. Breve momento di relax in stanza riprendiamo l’auto e andiamo in città per una “by night” (leggi l’articolo qui). Passeggiamo senza troppe aspettative, la città è fantastica a prima vista!

7° giorno: Ci aspetta la visita alla città! Dopo una sosta in un carinissimo playground, visitiamo solo dall’esterno l’Eastern State Penitentiary, il prezzo pare abbastanza eccessivo e quindi saltiamo. Procediamo passeggiando per le strade della classica America, quella che ci sta facendo sognare. Arriviamo in una gigantesca piazza dove troviamo il Museo di Arte ed i famosissimi Rocky Steps e ovviamente la statua del celeberrimo Rocky Balboa. Ci dirigiamo verso il centro (e purtroppo piove). Dopo aver parcheggiato a fatica ci mettiamo in coda per visitare la Liberty Bell. E’ ora di partire alla volta di Washington; ci arriviamo non troppo tardi. Ci sistemiamo in motel (zona Pentagono) doccia e si riparte per una cena in centro ed una visita notturna alla DC. Passeggiando raggiungiamo la Casa Bianca, i giardini e il Washington Monument. Da qui in visione by night ammiriamo il Campidoglio e il Lincoln Memorial.

8° giorno: La prima tappa di oggi è lo Smithsonian National Air and Space Museum che piace tanto ai maschietti di casa e ci si passa tutto il mattino. Per l’ora di pranzo siamo ai giardini per ammirare dal mezzo il Washington Monument e il Campidoglio. Dopo una breve pausa mangiando gelato e camminando a piedi nudi nel parco partiamo alla volta del Lincoln Memorial. Il diluvio universale ci coglie prima di raggiungerlo e aspettando che spiova osserviamo Lincoln dal basso all’alto! Dai nostri piani salta la visita al Cimitero dei veterani ma purtroppo dobbiamo raggiungere in taxi l’auto perchè la pioggia è davvero troppa.

9° giorno: Sveglia e colazione abbondante e poi via verso il Washington Zoo per una visita veloce prima di iniziare il lungo viaggio per le Cascate del Niagara. Lo zoo non è dei migliori, ma considerando che è gratuito e che ci sono i Panda va davvero benissimo! Inizia il viaggio per Clearfield, località nel mezzo del tragitto fino a Niagara Falls. Soste qua e là per relax e foto e talvolta per sgranchire le gambe. I paesaggi dall’auto sono spettacolari ed inizia anche a far freddo. Arriviamo in serata a nostro motel…nulla da fare, si va a nanna!

10° giorno: All’alba usciamo dalla stanza e ci accoglie una temperatura glaciale, ci sono 2 gradi!! In auto facciamo un giro del paesino e ci muoviamo verso le cascate! Arriviamo in tarda mattinata ma decidiamo di non pranzare e di andare subito a prendere la barca. Il vento è micidiale e temiamo il maltempo. Le cascate sono immense, meravigliose, un sogno! Prendiamo i biglietti per la barca che ci porterà fin sotto il “ferro di cavallo”. Indossati gli impermeabili partiamo… Indescrivibile! Tornati a terra aggiriamo le cascate dalla terra ferma restando tuttavia negli USA. Raggiungiamo il motel, aggiungiamo strati di vestiti al nostro abbigliamento e torniamo alle cascate per vederle illuminate.

11° giorno: Passiamo la frontiera e arriviamo in Canada a piedi per vedere le cascate dall’altro versante. Facciamo un giro sulla ruota panoramica ed è davvero bellissimo. Il maltempo cede il posto ad una bellissima giornata di sole ed anche da qui lo scenario che si presenta è fantastico. Pranziamo e ci dirigiamo verso la prossima meta: Finger Lakes. La strada è ricca di panorami, paesaggi e tutto quello che ci fa sentire in America. Raggiungiamo Bath, un paesino nei pressi del Keuka Lake. Ceniamo in uno dei soliti fast food e poi a nanna, non c’è molto da vedere.

12° giorno: In partenza verso Ithaca facciamo tappa non programmata presso il Watkins Glen Park, un meraviglioso canyon in pieno paese. Raggiungiamo Taughannock Falls, una cascata anch’essa trovata per caso ma bellissima! C’è un sentiero che ci porterebbe fin sotto ma la strada è molto tortuosa e il cucciolo di casa è ancora troppo piccolo e ha poca resistenza. Prendiamo ancora l’auto e andiamo verso la sponda del lago dove troviamo un mega playground, noleggio kayak e area immensa per fare pic-nic. Che spettacolo… Ci riposiamo e ci divertiamo non poco. Siamo arrivati ad Ithaca e siccome è ancora presto raggiungiamo un altro parco, il Robert H. Treman State Park. La giornata volge al termine e quindi dopo cena ci ritiriamo in hotel.

13° giorno: Partiamo con comodo dall’hotel diretti a Stroudsburg dove ci aspetta il Delawere Water Gap. La strada che percorriamo è davvero caratteristica e suggestiva, ci fermiamo per una pizza lungo la strada prima di raggiungere l’albergo. Lasciati i bagagli ci dirigiamo alla ricerca delle cascate, qui è pieno.. A dire il vero alcune costano troppo, altre non riusciamo proprio a trovarle, ma ci accontentiamo ampiamente di quello che vediamo. Lenny è felice e quindi per noi va benissimo! In serata mangiamo in un tipico locale americano e subito a dormire.

14° giorno: Oggi torniamo a New York, subito diretti a Brooklyn o meglio ancora a Coney Island. La strada è molto veloce fino in New Yersey, ci godiamo l’attraversamento dei ponti e dei tunnel. Il panorama è decisamente diverso da quello appena visto..Manhattan è grandiosa. Passeggiamo fino all’acquario nei pressi della spiaggia. Non un granchè, ma lo spettacolo dei leoni marini è eccezionale. Dopo la visita all’acquario andiamo a fare una corsetta sulla spiaggia e bagnare i piedini nell’oceano! E poi via a spasso tra le giostre del gigante luna park che è Coney, il carosello, la ruota panoramica e tantissime altre piccole giostrine d’altri tempi. Ci incamminiamo verso l’hotel che è sull’ Holland Tunnel in New Yersey e facciamo un bel giretto a Hoboken fermandoci anche da Carlo’s Backery. Questa giornata è proprio ricca ed emozionante..peccato sia l’ultima.

15° giorno: Sveglia di buon’ora, treno fino alla prima metro e poi dritti al Financial District per rivedere Wall Street e fare le ultime compere prima del rientro. Shopping nel grande Century 21, pranzo al MC Donald e ci incamminiamo verso l’albergo. Caricati i bagagli partiamo alla volta dell’aeroporto osservando Brooklyn e percorrendo lentissimamente le sue strade. Riconsegniamo l’auto e la nostra vacanza è finita. L’attesa all’aeroporto è noiosa (come tutte le attese) ma conclude la vacanza più sorprendente di sempre!!!

Annunci

2 pensieri riguardo “USA 2016 on the road: le tappe

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...